Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






foto news

RONZANI:LA EX CIRIELLI FAVORISCE LA CONTRAFFAZIONE


RONZANI: LA EX CIRIELLI FAVORISCE LA CONTRAFFAZIONE.E' incredibile come il governo di centro-destra e la sua maggioranza, dopo tanto parlare di difesa del Made in Italy e di lotta alla contraffazione, abbiano potuto approvare alla Camera un provvedimento (la ex Cirielli) che, determinando la prescrizione anticipata dei reati in materia di contraffazione, di fatto vanifica la lotta contro tale fenomeno.Se la legge verrà approvata anche al Senato sarà più difficile se non impossibile contrastare i falsi Made in Italy.Di più: è assai probabile che i procedimenti non abbiano neppure inizio nella convinzione che tanto interverrà la prescrizione del reato.E' anche questa la dimostrazione di come l'azione concreta del governo in carica vada esattamente nella direzione opposta rispetto a quella annunciata.A parole si dichiara ''prioritaria'' la lotta alla contraffazione, nei fatti la si facilita, diventando di fatto complici.Ancora più incredibili sono state le reazioni del Ministro Urso e del sottosegretario Cota, quest'ultimo è anche Alto Commissario della lotta alla contraffazione, i quali per giustificare la decisione del governo se la prendono con la durata dei processi.E' vero: i cittadini e le imprese hanno diritto ad un giustizia più rapida. Peccato che in cinque anni di governo il centro-destra non abbia presentato e fatto approvare un solo provvedimento che avesse questa finalità.Le leggi approvate hanno avuto, come è noto, un altro segno e hanno riguardato alcuni potenti, a partire dal Presidente del Consiglio, e sono state pensate in funzione non già dell'obbiettivo di rendere più spediti i processi, ma di evitare che la giustizia potesse fare il suo corso.E siccome non si è fatto assolutamente nulla per ''velocizzare'' la giustizia era del tutto evidente che la ex Cirielli avrebbe determinato una amnistia camuffata. Naturalmente alla faccia della lotta alla contraffazione e della difesa del made in Italy.Biella, 11 novembre 2005

Login