Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






Biella, 15 aprile 2018

Parole fuori luogo



A seguire gli sviluppi della discussione e delle consultazioni per formare il nuovo governo si ha quasi l'impressione che alcuni facciano di tutto per creare nuovi problemi, anziché per cercare di risolvere i molti che già esistono. Una di questi è la sen. Elisabetta Casellati, Presidente del Senato la quale se n'è uscita annunciando che " se il Presidente della Repubblica mi chiama io sono pronta".
Una dichiarazione fuori luogo, inopportuna e sbagliata da parte della seconda carica dello Stato che rischia di creare nuove difficoltà a Mattarella.
Dopo il secondo giro di consultazioni, preoccupato per la situazione di stallo che si è determinata, il Capo dello Stato ha fatto sapere ai partiti che o trovano un accordo o deciderà lui.
È una presa di posizione forte, che da la misura delle preoccupazioni di Mattarella che rappresenta al tempo stesso una sollecitazione e un ammonimento. Nessuno è in grado di sapere quali decisioni assumerà il Capo dello Stato. L'errore che nessuno può e deve commettere è di tirarlo per la giacca o di dare l'impressione di voler esercitare nei suoi confronti una qualche pressione.
Questo invece è proprio ciò che ha fatto inopportunamente la Presidente del Senato, il cui nome è circolato in questi giorni tra quelli delle tre o quattro persone che potrebbero ottenere l'incarico.
Anche per questa ragione, oltre che per la delicatezza del momento e il ruolo istituzionale che ricopre, il più importante dopo quello di Mattarella, la senatrice Casellati avrebbe dovuto astenersi nell'esprimere tale disponibilità.
È anche questo il segno dei tempi che stiamo vivendo.

Login