Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






foto news
Biella, 9 maggio 2018

Aldo Moro


Il corpo senza vita di Aldo Moro venne fatto trovare in un luogo simbolico della politica italiana di allora e cioè a poca distanza dalle sedi nazionali del Pci e della Dc. Uno sfregio.
Quel giorno venne scritta la parola fine sulla politica di solidarieta' nazionale di cui il Presidente Dc era stato, insieme, ad Enrico Berlinguer, l'artefice principale.
Che questo fosse l'obbiettivo non solo delle br, ma di un ampio arco di forze interne e internazionali che per ragioni e interessi diversi, volevano colpire il leader dc, fu chiaro sin dall'inizio.
Il pci scelse la linea della fermezza e del rifiuto di qualsiasi trattativa con le br.
Luciano Violante, all'epoca, lavorava all'Ufficio legislativo del Ministero di Grazia e Giustizia.
Nel suo ultimo libro su Aldo Moro, Giovanni Fasanella, racconta di quando il segretario comunista lo invitò ad una riunione ristretta convocata per decidere la linea e gli chiese cosa ne pensasse.
" Segretario quel che si fa per Moro, poi deve valere per tutti. E comunque non è detto che i brigatisti chiedano contropartite. Per quello che io so, ho l'impressione che non ci sia una via di scampo".
Fasanella ricorda altresi che un emissario di Benigno Zaccagnini, segretario dc e grande amico di Moro, ma sopratutto uomo di grande rigore e di una onestà cristallina, prese contatto con Violante per conoscere l'esito dell'incontro con Berlinguer.
Nacque cosi la linea della fermezza nella convinzione che una trattativa avrebbe legittimato le br e che questa non necessariamente avrebbe comportato la liberazione del leader democristiano.
Essa pero' avrebbe richiesto un forte e unidirezionale impegno degli apparati dello Stato per individuare il covo e liberare l'ostaggio; il massimo di efficienza e di lealta da parte di tutti, ma questo non si verificò. I massimi vertici dei servizi e degli apparati erano diretti da persone legate al P2 che avevano invece interesse e che si adoperarono affinché Moro venisse eliminato perché fautore di una politica di apertura verso il pci.
Br, P2, ambienti internazioni: erano tanti, ad Est come ad Ovest, coloro che in quei 55 giorni hanno agito con l'obbiettivo di impedire che la collaborazione tra dc e pci potesse avere un seguito.
É esistita cioè una convergenza di interessi.
Questo vuol dire che non vi fu alcuna trattativa? Niente affatto. Anzi, ce ne furono più d'una: il Vaticano, il Psi ( che ad un certo appunto abbandonò la linea della fermezza) attraverso il rapporto con ambienti riconducibili ad " Autonomia".
Nella riunione del Consiglio Nazionale Dc, convocata proprio il 9 maggio, Fanfani avrebbe rotto il fronte della fermezza dichiarando di riconoscersi nella nella decisione dell'allora Presidente della Repubblica, Giovanni Leone, di concedere la grazia ad una terrrorista ammalata.
Ma la notizia che il corpo esanime di Moro era stato trovato nel bagagliaio della Renault rossa a due passi da Piazza del Gesù e da Via delle Botteghe Oscure giunse prima che l'altro " cavallo di razza" della dc prendesse la parola. Qualcuno aveva deciso di ucciderlo prima a conferma che Moro lo si voleva morto.

Login