Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






Biella, 29 luglio 2018

Salvini irresponsabile



Salvini é un Ministro che anziché adoperarsi per spegnere l'incendio soffia sul fuoco. E lui per primo che alimenta un clima di paura e di ostracismo nei confronti di chi ha un colore della pelle diverso dal nostro e ha la colpa di aver fatto ciò che per anni hanno fatto molti nostri connazionali: aver cercato in altri Paesi una possibilità di riscatto.
A Partinico 7 persone hanno picchiato un giovane di colore che lavorava presso un bar gridandogli " vattene sporco negro". È l'ultimo di una serie di episodi rivelatori di un clima sempre piu pesante che dovrebbe allarmare chi governa e indurlo a prendere una serie di contromisure.
Invece il Ministro degli Interni si affretta a dichiarare che "il razzismo é una invenzione della sinistra" e che " la pazienza degli italiani é finita " quasi a giustificare simili comportamenti.
Dal responsabile dell'ordine pubblico e della sicurezza ci si sarebbe dovuti attendere una immediata condanna di questo e altri episodi ma Salvini, sempre pronto a dichiarare, non ha proferito parola e se lo ha fatto é stato per dichiarare che la pazienza degli italiani é finita.
Del resto che cosa ci si poteva aspettare da un Ministro che parlando di immigrati dichiara " la pacchia e finita " e che ha definito taxi del mare le navi delle Ong?
Invito tutti a leggersi il forte discorso che la sen. Emma Bonino ha tenuto qualche giorno fa nell'aula del Senato. Un discorso di verità che é stato oggetto dello scherno e del sarcasmo di molti senatori della attuale maggioranza.
Le sue sono state parole che dovrebbero far riflettere tutti e dovrebbero suggerire un diverso approccio ad un fenomeno che deve essere governato ( cosa non facile anche per colpa di quei governi europei che Salvini considera interlocutori privilegiati), anziché demonizzato, col risultato di incattivire gli animi e alimentare un clima che dovrebbe essere motivo di forte preoccupazione. Il fatto è che chi ha la responsabilità del governo non solo non lo contrasta, ma lo asseconda e lo alimenta per trarne un vantaggio politico ed elettorale.

Login