Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






foto news
Biella, 7 ottobre 2018

Congresso pd: Zingaretti, Richetti, Damiano e quanti altri.....


In vista del Congresso del Pd aumenta il numero dei candidati alla Segreteria. Al nome di Zingaretti, in pista da alcune settimane, si sono aggiunti quelli di Richetti, ex portavoce di Renzi, e di Cesare Damiano; ma non è ancora finita.
Manca ancora il candidato di Renzi mentre non si possono escludere le candidature di Martina, segretario uscente, e di Deborah Serracchiani.
Queste ultime due per il momento sono soltanto delle ipotesi.
Martina, dopo il successo della manifestazione di Roma che lui ha voluto, potrebbe considerarne il successo politico il viatico per una sua candidatura, il cui principale punto di debolezza è rappresentato dall"essere stato vicesegretario di Renzi e di averne condiviso le politiche senza se e senza ma.
Di sicuro alla fine saranno almeno 4 perché ai tre che hanno già annunciato l'intenzione di candidarsi, si aggiungerà sicuramente il candidato di area renziana, quella più forte sulla carta.
Zingaretti esplicitera' nei prossimi giorni le linee del suo programma che, stando alle sue prese di posizioni recenti, dovrebbe segnare una forte discontinuità con il renzismo sia per quanto riguarda l'impostazione programmatica che le alleanze politiche future. Aggiungerei che è l'unico ad avere le carte in regola per potersi presentare come una alternativa a Renzi e alle sue politiche perché non le ha condivise, diversamente da altri candidati. Anche per questo appare poco comprensibile la candidatura di Damiano che, per quanto non competitiva, ha l' unico effetto di indebolire la candidatura di Zingaretti.
L'impressione é che questa e altre candidature siano motivate da calcoli personali, prima fra tutti la necessità di ottenere il riconoscimento di un ruolo.
Nelle dinamiche interne al Pd, un partito diviso in correnti e gruppi, partecipare al competizione per la Segreteria ( o anche solo l'annuncio di volerlo fare) è uno dei modi attraverso i quali garantirsi un ruolo ai vertici del Partito o nelle istituzioni in nome di un pluralismo che proprio per questo molto spesso prescinde dalle idee e all'interno del quale le differenze sono strumentali.
Proprio per questo un assembramento di candidati non necessariamente rappresenta un elemento di vitalita.

Login