Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






Biella, 7 Ottobre 2018

Biella, verso il voto!


Ieri Leu ha organizzato al Museo del Territorio una bella iniziativa per discutere dei problemi della nostra città in relazione alle prossime elezioni amministrative; una riunione che é stata conclusa dal sen. La Forgia.
Andrea Stroscio, cordinatore di Leu, ha individuato i punti di forza e di debolezza della Amministrazione Cavicchioli, individuando nel programma il terreno sul quale rilanciare una alleanza di centro sinistra. Ha avanzato una serie di proposte. Lo ha fatto con serietà e rigore, ponendosi dal punto di vista di chi vuole contribuire alla definizione di un programma che si misuri con le sfide che la città ha di fronte, senza tacere limiti e difficoltà.
Io credo che il contesto nel quale si andrà alle elezioni giocherà a sfavore della riconferma delle Amministrazioni del centrosinistra. Cosi come e' avvenuto nella tornata delle amministrative precedente, il voto sarà influenzato dalla situazione politica e dalle elezioni europee. Allora favori' il pd in Regione e a Biella; oggi i vantaggi li otterrà la destra.
La lega, che i sondaggi danno in forte crescita, sarà il motore di una alleanza che punta a riconquistare la città di Biella.
I risultati conseguiti dalla Giunta Cavicchioli sono stati cosi importanti da impedire un effetto di trascinamento del voto europeo e da rendere possibile una riconferma della attuale Amministrazione?
Ho detto e ripeto che non lo so, ( temo che non lo siano), mentre mi sono chiari, accanto al valore di una serie di iniziative ( penso alla valorizzazione del Piazzo), alcuni punti di debolezza che andrebbe riconosciuti, operando le necessarie correzioni di linea.
Riconoscerli sarebbe un punto di forza, mentre non vi è errore peggiore della decisione di giustificarli o di fare finta che non esistano.
Personalmente resto della opinione che in questi anni sia venuta meno la capacità della Amministrazione di svolgere un ruolo di governo più complessivo, rinunciando ad esercitare una funzione di indirizzo e di controllo.
Per esempio nel campo della Sanità. I giornali di questi giorni riferiscono dell'incontro svoltosi presso l'Unione Industriale sulla elettrificazione della linea ferroviaria Biella-Santhia, alla presenza dell'Assessore Balocco.
Mantengo alcune riserve sul progetto e continuo a ritenere che il problema avrebbe potuto essere risolto con l'acquisto di treni bimodali, ma ormai una decisione è stata presa. Trovo però singolare che la sede in cui discutere di un progetto di questo tipo, ancorche' proposto dall'Unione Industriale, continui ad essere Via Torino e non una sede istituzionale come quella del Comune. Sia chiaro: é importante che vi sia una condivisione del progetto proposto da Uib e non mi scandalizza il fatto che gli Enti Locali e i rappresentanti delle istituzioni abbiano potuto condividerlo. È avvenuto altre volte e avverrà ancora, ma credo che in casi come questo la forma diventi sostanza e che su progetti di questa portata spetti al potere pubblico svolgere una funzione di gestione e di indirizzo.
Al centro della riflessione dovrebbero essere poste le iniziative con cui attrarre e favorire gli investimenti per creare lavoro in una città e in un territorio che vive una fase di difficoltà che spinge i giovani ad andarsene. E, insieme a questo,andrebbe affrontato il problema delle politiche di riqualificazione commerciale con le quali rivititalizzare il centro della città, trasformando la presenza degli Orsi in un opportunità e arrestando il processo di progressiva desertificazione del centro della città attraverso un mix di iniziative pubblico- private. In questo quadro credo che il mercato andrebbe riportato al centro della città perché questo favorirebbe, come dimostra l'esperienza di altre città capoluogo, sia il commercio al minuto che quello ambulante. Il fatto che la città sia stata dotata di nuovi parcheggi lo rende possibile.
Infine credo che uno dei modi con cui contrastare l'offensiva leghista sui temi della immigrazione, che sarà fortissima se il candidato a Sindaco sarà un esponente di quel partito, sia quello di condurre una forte battaglia culturale e di indicare alcuni progetti di integrazione credibili che servano non soltanto a dimostrare che tale integrazione é possibile, ma come essa sia necessaria e possa contribuire allo sviluppo della nostra città.

Login