Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






Biella, 5 dicembre 2018

Renzi? Un pataccaro



Io ho sempre pensato che Renzi sia una persona spregiudicata ma, soprattutto, inaffidabile.
Cioè un pataccaro.
Gli esempi che potrei citare sono innumerevoli. Mi ricordo quando, per diventare segretario Pd, dichiarò che nessun imprenditore gli aveva posto la questione della abolizione dell'art. 18 perché i problemi erano altri". Sappiamo tutti come è finita.
Appena diventato "premier" lo ha abolito.
Ci ricordiamo tutti quando nel mezzo della campagna referendaria, quando ancora era convinto di essere " il padrone" del Paese, annunciò che in caso di sconfitta avrebbe abbandonato la politica.
Un'altra delle sue patacche che hanno contribuito a renderlo inviso alla maggioranza degli italiani. Infatti non solo non ha abbandonato la politica ma in questi giorni sta lavorando alla costruzione di un nuovo Partito.
Per non parlare di quanto annunciava di voler restituire ai cittadini il potere di scegliere il proprio parlamentare. Il Rosatellum è il contrario.
Capisco quindi Minniti che pare non si stia fidando più di lui: prima lo ha spinto a candidarsi e poi ha dichiarato di non essere interessato al Congresso del Pd. L'unico appunto che mi sento di muovere all'ex Ministro degli Interni ( e a tutti quelli che in questi anni hanno difeso Renzi e che oggi lo criticano) e che un politico con la sua esperienza avrebbe dovuto accorgersene prima. Ne avrebbero tratto un vantaggio il Pd e il Paese.

Login