Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






foto news
Biella, 10 gennaio 2019

Slittano quota 100 e reddito di cittadinanza


La presentazione del decreto contenente quota 100 e il reddito di cittadinanza è stata rinviata alla prossima settimana.
Trattandosi di provvedimenti complessi non vi è nulla di scandaloso, ma il problema si pone nel momento in cui sono stati i diretti interessati, cioè 5 Stelle e Lega, a darla per scontata nella giornata di ieri.
Quindi, chi è causa del suo male, pianga se stesso.
È stato un crescendo di annunci non richiesti, il più delle volte privi di qualsiasi riscontro fattuale. Hanno iniziato Di Maio e la Sottosegretaria Castelli che hanno dichiarato che si stavano stampando le carte di credito su cui accreditare il reddito di cittadinanza.
È bastato fare un paio di verifiche per capire che non era vero e che si trattava di una fake news.
Al fondo di tutto ciò vi è una sorta di " ansia da prestazione" e, insieme, l'urgenza di fare in modo che i 2 provvedimenti possano essere spesi in vista delle elezioni europee.
Di Maio, per esempio, ha dichiarato che il reddito di cittadinanza sarà operativo dal 1° di Aprile. Si vota a maggio e, come avvenne per gli 80 euro di Renzi, il M5S vuole passare all'incasso, ma la scadenza potrebbe anche non essere rispettata. Infatti la decisione del CdM di ieri potrebbe influire sulla tempistica e comportare uno slittamento. La decisione di presentare le 2 misure in unico provvedimenti ( per impedire che uno dei due possa averne un qualche vantaggio) comporta uno slittamento di entrambe. Questo è ciò che è avvenuto.
Se ne riparlerà al prossimo Consiglio dei Ministri.

Login