Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






foto news
Biella, 9 febbraio 2019

L'intervista di Faraone


Con dirigenti così la sconfitta e l'estinzione sono garantite. Mi riferisco alla intervista rilasciata al giornale La Repubblica dall'on. Faraone, segretario regionale del PD siciliano, già sottosegretario del governo Renzi. Oggetto dell'intervista è il progetto costituzionale per riconoscere una maggiore autonomia alle Regioni del Nord; un tema serio che va trattato con serietà e cura.
La preoccupazione di molti è che l'operazione possa accentuare la divaricazione tra il Nord e il Sud. Ciò che stride nel ragionamento di Faraone è il riferimento a D'Alema. Infatti dichiara:" C'è chi insegue la Lega riprendendo la teoria di D'Alema secondo cui il Carroccio è una costola della sinistra". Che c'entra D'Alema con le posizioni di larga parte del gruppo dirigente del PD del Nord? Assolutamente nulla, ma ogni occasione è buona per tirare in ballo il Presidente della Fondazione Italiani Europei, utilizzando strumentalmente i giudizi che espresse alcuni decenni fa, ma questo è il livello.
Faraone invita il PD ha non scimmiottare la Lega perché gli elettori " tra lo fotocopia e l'originale" sceglieranno l'originale cioè il Partito di Salvini.
Se ne accorge adesso questo fenomeno dimenticandosi i toni anti-casta usati dall'allora segretario del PD durante la campagna sul referendum costituzionale e i momenti più accesi della polemica con l'Europa.
Quindi è proprio il caso di dire: " da che pulpito viene la predica". Con una classe dirigente così non si può andare da nessuna parte.

Login