Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






Biella, 14 marzo 2019

I giovani e il global warming: una grande speranza per il futuro.


La Comunità internazionale non ha molto tempo a disposizione per bloccare gli effetti catastrofici dei cambiamenti climatici: 12 anni, questo è l'allarme lanciato da 250 scienziati.
Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità 9 milioni di persone muoiono ogni anno per colpa dell'inquinamento.Nel Paesi più poveri e con più basso reddito, l'aria e irrespirabile nel 90% delle città.
Accanto a coloro che fuggono dalla miseria, dalle carestie e dalle guerre vi sono milioni di persone che devono abbandonare i loro Paesi a causa di alluvioni.
Questo mentre " i potenti della Terra " girano la testa dall'altra parte. Uno di loro è cioè il Presidente degli Stati Uniti, appena giunto al potere, ha rinnegato gli accordi sottoscritti da Obama sul clima, definendo cambiamenti climatici un " fenomeno passeggero".
Rappresenta il simbolo di una classe dirigente inadeguata e incapace di pensare al futuro e al destino del nostro Pianeta.
Come hanno denunciato alcuni esponenti dell'ambientalismo lo stesso governo governo giallo-verde ha inviato a Bruxelles un Piano sull'energia e il clima che non è conforme agli accordi di Parigi ( COP 21) del dicembre del 2015 per ridurre con politiche attive il riscaldamento globale.
Le politiche in grado di assicurare uno " sviluppo sostenibile " vengono considerate un intralcio, anziché una straordinaria occasione di crescita e di cambiamento della economia globale da molti coloro che avendo responsabilità di governo avrebbero il dovere e il potere di decidere un cambiamento di rotta fino a quando si è ancora in tempo.
Perché , come ci ricorda, Greta Thunberg, la ragazzina svedese divenuta il simbolo della lotta per ridurre le emissioni di gas serra, non c'è abbastanza tempo per aspettare che la generazione che Lei così fieramente rappresenta abbia in mano le leve del potere per agire. Devono agire gli adulti, quelli che sono al potere adesso e devono farlo subito". Domani molte migliaia di studenti accoglieranno l'appello di Greta e parteciperanno alle manifestazioni per denunciare il "global warming" dimostrando di avere una sensibilità e una capacità di guardare al futuro. Rappresentano una grande speranza.


Login