Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






foto news
Biella, 10 giugno 2019

Corradino Sindaco di Biella


La destra ha vinto e Corradino è diventato Sindaco. Per pochi voti, ma ha vinto. Questo dovrebbe far riflettere quei candidati e quelle liste che, essendo stati sconfitti al primo turno, non hanno ritenuto di dover dare una precisa indicazione di voto a favore dell'unico candidato che al ballottaggio si contrapponeva a Corradino e di motivare politicamente il voto per Gentile. Mi riferisco al PD e alle liste che hanno sostenuto Cavicchioli, fatta eccezione per Voglio Sinistra che invece aveva sin da subito dato l'indicazione di voto a favore di Gentile.
La scelta di non dare una indicazione di voto rispetto a due candidati, finendo con l'apparire equidistanti, ha favorito la vittoria della destra e ha rappresentato una cesura rispetto alla cultura politica della sinistra che non ha mai scelto l'Aventino e non è mai stata per " tanto peggio tanto meglio".
Nelle condizioni date e cioè all'indomani della sconfitta subita al primo turno, nonostante il centrosinistra avesse governato la città per 5 anni, compito dei partiti e delle liste che hanno sostenuto Cavicchioli era quello di spiegare che prioritario era l'obbiettivo di impedire che la destra tornasse alla guida della città. Invece abbiamo assistito ad una discussione " surreale " e " kafkiana " al termine della quale si è deciso di non decidere, assumendosi cosi una grave responsabilità politica di fronte alla città e ai nostri elettori, molti dei quali, avendo invece percepito l'importanza della posta in gioca, hanno deciso di votare per Gentile.
Il voto amministrativo rappresenta una sconfitta storica per la sinistra. Siamo l'unico Comune capoluogo di provincia in cui non si è andati al ballottaggio pur avendo governato la città negli ultimi 5 anni, diversamente da ciò che è avvenuto nelle altre città, come a Vercelli e a Verbania, comune in cui è stata riconfermata la Sindaca Marchionini.
Non era mai successo che la sinistra non riuscisse ad eleggere né parlamentare, né il consigliere regionale e non amministrasse almeno uno dei due Comuni più importanti di Biella e Cossato; anche questo contribuisce a dare le dimensioni della sconfitta. Ricostruire una forza di sinistra con nuove idee e una nuova classe dirigente che si rimetta in sintonia con il suo popolo e rappresenti una delle due gambe di una nuova alleanza di centrosinistra non sarà una impresa facile e richiederà del tempo , ma è una prospettiva a cui non sistono alternative.

Login