Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






foto news
Biella, 8 luglio 2019

Comune di Biella: quale opposizione?


Hanno fatto bene i consiglieri di minoranza a ricordare come una serie di atti annunciati o compiuti dalla Amministrazione Corradino siano la conseguenza di deliberazioni assunta dalla precedente giunta Comunale. Esattamente come avvenne in passato, ma questo non impedì alla Amministrazione Cavicchioli di realizzarli o portarli a termine.
Succede sempre che le Amministrazioni Comunali subentranti finiscano per inaugurare opere avviate e realizzate, ma non concluse, da quelle che le avevano precedute.
Proprio per questo io non credo che possa essere questo l'argomento su cui sviluppare una efficace polemica politica. Penso anzi che essa lasci il tempo che trova. Più utile sarebbe concentrarsi sulla qualità della nostra opposizione e sui temi su cui marcare nettamente le distanze rispetto all'attuale maggioranza. Il primo atto da compiere avrebbe dovuto essere il voto contrario nei confronti della Giunta Corradino anziché esprimere quell'assurdo voto di astensione che nessuno ha capito, sfidando la Lega sui temi che hanno caratterizzato la sua campagna elettorale.
Ieri Sindaci e Vicesindaco hanno incontrato il Questore della nostra città per parlare di sicurezza. Sarei curioso di sapere cosa si sono detti perché le posizioni che esprimono sulla sicurezza non sono propriamente le stesse.
Il Questore nel discorso tenuto in occasione della annuale festa della Polizia ha parlato di Biella come di una città fondamentale sicura, grazie all'azione di contrasto svolta dalle forze dell'Ordine. Intendiamoci: i problemi esistono ma non possono essere drammatizzati per ragioni propagandistiche,presentando un quadro della situazione non veritiero.
La narrazione leghista è stata finora radicalmente diversa. Corradino ha definito Biella una città insicura. Chi ha ragione? Io non ho dubbi: la ragione ce l'ha chi gestisce l'ordine pubblico e ha il polso della situazione, non chi è finora vissuto solo di slogan e propaganda come dimostra il sopralluogo ai giardini di Moscarola accompagnato da 2 vigili. Ma se è cosi Sindaco e giunta vanno messi con le spalle al muro. Mi domando però se un'efficace opposizione possa essere svolta se non si ha il coraggio di fare i conti con le ragioni della sconfitta e si continuano a difendere acriticamente le scelte compiute dalla passata Amministrazione.

Login