Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






foto news

RONZANI: PIAZZA FONTANA, VERITÀ NON POTRA PIU ESSERE FATTA. È UNA VERGOGNA. È UNA SCONFITTA DELLA DEMOCRAZIA.


RONZANI: PIAZZA FONTANA, VERITA' NON POTRA PIU ESSERE FATTA. E' UNA VERGOGNA. E' UNA SCONFITTA DELLA DEMOCRAZIA.Era il 12 dicembre 1969. Sette chili di tritolo provocare all'interno della Banca dell'Agricoltura di Milano 17 morti e più di ottanta feriti.Quell'attentato, compiuto dai gruppi eversivi di estrema destra, segnò l'inizio della strategia della tensione. L'azione di depistaggio a preso avvio il giorni stesso in cui venne compiuta la strage. Sul banco degli imputati finirono gli anarchici che non c'entravano nulla.Ricordo come se fosse ieri la grande risposta a quell'attentato dettero i milanesi e il popolo italiano. A distanza di 36 anni ai famigliari delle vittime della strage di Piazza Fontana e a tutti coloro che in tutti questi anni hanno continuato a chiedere verità e giustizia non è dato sapere chi furono i responsabili. La sentenza della Cassazione infatti, confermando la sentenza di assoluzione emessa al termine del processo di appello, ha assolto definitivamente i principali imputati di quella orribile strage che erano stati condannati all'ergastolo al termine del processo di primo grado. Le indagini per dare un nome e un cognome ai responsabili di una strage che ha insanguinato la vita della Repubblica e rappresentato una tappa importante di una strategia di destabilizzazione, alla cui organizzazione hanno contribuito i servizi segreti deviati, si conclude con un nulla di fatto. Una prova di impotenza dello Stato, una offesa alla democrazia e alle sue istituzioni, ma soprattutto una vergogna per il nostro Paese. Una vergogna che la decisione di far pagare le spese processuali ai famigliari delle vittime rende ancora più insopportabile.Biella, 4 aprile 2005

Login