Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






foto news
Biella, 21 novembre 2021

Un Renzi rancoroso e polemico col pd


Non so cosa pensino i dem dei due discorsi di Renzi alla Leopolda che sono stati contrassegnati dal rancore verso i nemici di sempre ( D'Alema e Bersani ) a cui si sono aggiunti i dem, partito del quale è stato Segretario purtroppo, accusati di vigliaccheria per non avergli espresso solidarietà sulla vicenda della Fondazione Open.
Letta e i suoi collaboratori non hanno per il momento commentato. Lo hanno fatto invece Nardella, Sindaco di Firenze, e l'ex Presidente dei deputati dem Delrio.
Entrambi, pur criticando il loro ex segretario, hanno insistito sulla necessità di di dar vita ad una alleanza che comprenda anche Italia Viva. Renzi attacca il PD su tutta la linea, accusandolo di aver tradito le ragioni del riformismo che naturalmente il suo governo aveva incarnato; accusa i dem di vigliaccheria per non averlo difeso; non esclude la possibilità che sul ddl contro la omotransfobia Italia Viva possa votate insieme alla Lega di Salvini; punta alla costruzione di un partito centrista non essendo riuscito a portare a compimento la mutazione genetica del pd; pone come condizione per una intesa con i dem la rottura con i cinque stelle e si accinge a giocare " sui due tavoli" e cosa fanno due esponenti dem? Ripropongono un accordo con lui.
Ma questo vuol dire farsi male da soli ed esporre il Pd ed un eventuale governo ai suoi inevitabili ricatti.Sia Zingaretti che Letta avevano dichiarato che l'inaffidabilita' di Renzi e le sue posizioni politiche rendono possibile comprenderlo in una alleanza di centrosinistra. Nei giorni scorsi, giustamente Letta, si era dichiarato esterrefatto di fronte agli episodi che l'inchiesta sulla Fondazione Open ha messo in luce, indipendentemente dal rilievo penale che la stessa potrà avere.
Mi domando cos'altro debba ancora succedere perché gli si risponda a muso duro e così si aspetti a trarre tutte le conseguenze.

Cookie policy - Preferenze Cookie

 

Login