Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






foto news
Biella, 21 febbraio 2022

Putin riconosce le Repubbliche separatiste del Donbass


E' successo purtroppo: in un discorso alla nazione Putin ha dichiarato che la Russia riconoscerà le due Repubbliche del Donbass. In un discorso al Paese in cui ha rivolto accuse pesanti alle classi dirigenti di quel Paese, accuse di ogni tipo: di corruzione, di essere al servizio dell'Occidente, di essersi arricchite sulle spalle del popolo e alla Comunità Internazionale di aver foraggiato i terroristi.
Un discorso al termine del quale Putin ha annunciato di riconoscere le due Repubbliche separatiste. Una decisione unilaterale che compromette ogni possibilità di dialogo e avvicina la prospettiva di uno scontro armato e consente alla Russia, che si era già annessa la Crimea, di comprendere le due Repubbliche del Donbass. Putin ha giocato di anticipo mettendo tutti di fronte al fatto compiuto mentre era in corso un difficile dialogo. Putin ha lasciato intendere che non avrebbe mai aggredito l'Ucraina nello stesso momento in cui si preparava a mettere in discussione l'integrità della Ucraina. Niente sarà più come prima.
Le conseguenze di ciò che sta succedendo in queste ore saranno pesantissime. Nelle prossime ore conosceremo la risposta di Biden, dell'Unione Europea e del governo ucraino.
Ma è facile prevedere che si tratterà di uno scenario catastrofico per il carico di problemi che comporteranno uno scontro armato e le sanzioni che l'Occidente aveva annunciato di voler adottare nei confronti della Russia. Tanto piu drammatico se si considera che l'economia mondiale è reduce da due anni di paralisi a seguito della pandemi.
Il punto è che la scelta di Putin ha creato una situazione di non ritorno e rende quasi impossibile una ripresa del dialogo a meno che non si ritenga di dare per acquisito uno smembramento della unità dell'Ucraina.
E verosimilmente che Putin propri li volesse arrivare e che le minacce di aggressione nascondessero il suo vero obbiettivo che era quello di annettersi una parte dell'Ucraina, quella per lo più abitata da russi.
Nelle prossime ore conosceremo la risposta di Stati Uniti e Unione Europea all'interno della quale permangono, come sempre purtroppo, posizioni e interessi diversi perché diverse saranno le conseguenze che le sanzioni avranno su Germania, Italua, Spagna e Francia rispetto agli altri Stati membri.



Cookie policy - Preferenze Cookie

 

Login