Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






foto news
Biella, 23 marzo 2023

Giunta Corradino: messa un toppa


Diciamo la verità: l'accordo raggiunto nel centrodestra dopo mesi di polemiche è il tentativo di garantire una stampella alla giunta Corradino.
Fratelli d'Italia e la Lega hanno raggiunto una tregua. Nessuno è in grado di sapere quanto durera'. Cio' che invece sappiamo e che l'accordo modifica i rapporti di forza all'interno della maggioranza a favore di Fratelli d'Italia.
La crisi si era aperta all'indomani delle polemiche suscitate dell'esclusione della nostra città dell'assegnazione delle risorse destinate alla riqualificazione urbana frutto di insipienza, pressapochismo e della mancanza di un progetto di futuro.
Ne erano seguite le dimissioni di Zappala' e una polemiche al fulmicotone sulle responsabilità.
Lo sfllacciamento dei rapporti interni al centro della e' stato tale da far dichiarare all'assessore Regionale di Fratelli d'Italia, Elena Chiorino,che Biella sarebbe andata al voto anticipato.
" In zona Cesarini ' è stato raggiunto un accordo il cui unico obbiettivo è quello di consentire alla giunta Corradino di tirare a campare. È un po poco per una città che ha bisogno di vedere attuate politiche di rilancio e che di questo passo appare sempre più destinata al declino. L'accordo, che prevede il re-ingresso di Zappala in giunta, ha provocato mugugni all'interno del Partito del Sindaco consapevole del fatto che il maggior peso di Fratelli d'Italia indebolira' ancora di più la figura del Sindaco.
Sullo sfondo purtroppo sono rimasti i problemi di una città che vive le difficoltà di molte altre città capoluogo di Provincia, che è costretta a fare I conti con risorse inadeguate che riducono i margini delle politiche di bilancio, ma che a Biella sono aggravate da ritardi e errori, dalla mancanza di nuove idee e dalle inadeguatezza della giunta e di Corradino.
Ecco forse è proprio di questo che si sarebbe dovuto discutere: dei progetti con i quali accedere alle risorse del Pnnr e capaci di cambiare il volto della nostra città, ma non credo siano stati questi i temi che in questi mesi hanno caratterizzato la discussione all'interno della maggioranza. L'unico collante è stata la decisione si aumentare il numero degli assessori.
Proprio per questo è sul terreno dei contenuti che avrebbe già dovuto e dovrà svilupparsi l'iniziativa delle forze di opposizione. Non basta denunciare l'inadeguatezza della giunta Corradino. Occorre rendere più efficace l'azione di opposizione e saper indicare una proposta politico programmatica alternativa credibile. Se questa è la posta in gioco lasciamo un po" il tempo che trovano proposte stravaganti ed estemporanee come quella di dar vita ad una sorta di Comitato di salute pubblica di cui dovrebbero far parte gli ex Sindaci Gentile, Barazzotto e Susta che mi paiono più che altro dettate dalla necessità di ricostruire e riunire un'area centrista; un obbiettivo utile ai fini della costruzione di una coalizione alternativa alla giunta Corradino. L'importante è che si chiamino le cose con il loro nome.

Cookie policy - Preferenze Cookie

 

Login