Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






foto news
Biella, 9 settembre 2022

Letta e le accuse di Renzi


Renzi ha accusato Letta di voler distruggere il pd. Se c'è una persona che lo ha distrutto e' invece proprio Renzi che lo ha portato al suo minimo storico, cioè al 18%. Spero che nel gruppo dirigente dem vi sia una reazione adeguata e che questa non venga delegata unicamente al Segretario. Ma vediamo qual'e' l'oggetto della polemica.Letta ha accusato Renzi di aver imposto il Rosatellum la legge elettorale che prende il nome dell'allora Presidente del gruppo dem alla Camera Ettore Rosato, oggi con Renzi in Italia Viva. Perché non è forse cosi? Aggiungo che per farla approvare ci si spinse sino al punto di porre la questione di fiducia, una enormita' trattandosi di materia elettorale. Eppure Renzi ha fatto anche questo non trovando purtroppo nel pd di allora l'opposizione che sarebbe stata necessaria se non quella di Bersani, Speranza e pochi altri. Domando: E se, forte di questo precedente, lo facesse anche il centrodestra?
Il leader di Italia Viva accusa Letta di aver scritto nel programma che la Lista Pd-Italia Democratica e Progressista intende superare il jobs act e cioè le politiche del lavoro attuate in quel periodo e, in particolare, la decisione di Renzi di ridurre le tutele per i lavoratori non prima di aver dichiarato ( ma questo avveniva quando ancora era in corsa per diventare segretario dem) che " nessun imprenditore gli aveva posto il problema dell'art.18". La prima cosa che ha fatto una volta diventato Presidente del Consiglio è stata quella di abolirlo.
Renzi fa dipendere dal Jobs Act e dalla riduzione delle tutele l'aumento della occupazione che si sarebbe verificato nei mesi successivi, ma anche questo non è affatto vero perché a favorire le nuove assunzioni furono i forti incentivi che il governo mise a disposizione delle imprese. In realtà la decisione di ridurre le tutele a favore del lavoro fu una delle cause che determinarono il crollo elettorale del pd renziano perché rappresento' un pugno in faccia agli elettori che i dem dichiaravano di voler rappresentare. E se oggi molti lavoratori continuano ad essere diffidenti è perché quelle politiche hanno provocato una rottura profonda nel rapporto tra il dem e il mondo del lavoro. Il fatto che Letta abbia cambiato musica e quindi il presupposto per poter risalire la china, anche se non sarà facile.

Cookie policy - Preferenze Cookie

 

Login