Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






Biella, 26 settembre 2022

Renzi e Calenda


Nella conferenza stampa convocata per commentare il voto Calenda non ha taciuto la propria insoddisfazione per un risultato che è stato al di sotto delle aspettative. L'obbiettivo iniziale era quello di ottenere un risultato a due cifre, decisivo per poter essere determinante nella formazione del nuovo governo e favorire attraverso un tale risultato elettorale un re-incarico a Draghi.
Non ha funzionato cosi come si rivelata errata la previsione di un crollo del partito di Conte che sia Renzi che Calenda davano per scontato. Renzi era stato perentorio: " i 5 Stelle spariranno alle prossime elezioni ". Invece hanno preso il doppio dei voti della lista Calenda-Renzi. A urne chiuse i risultati ci dicono che il progetto di diventare un Terzo Polo è fallito. Il risultato elettorale li colloca al sesto dopo Forza Italia che Renzi e Calenda si erano illusi di svuotare. Inoltre la decisione di rinnegare l'accordo con Letta ha favorito nei collegi uninominali I candidati della destra come è successo a Roma con la mancata elezione di Emma Bonino. Insomma un capolavoro politico. Renzi il giorno delle elezioni ha votato e poi è volato in Giappone. Adesso si tratta di vedere cosa succederà. I giornali annunciano che formeranno un gruppo unico, ma mi sembra il minimo anche che io credo che il dualismo Renzi-Calenda è destinato a riesplodere in men che non si dica.

Cookie policy - Preferenze Cookie

 

Login