Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






Biella, 10 Marzo



Berlusconi candida il leader dei taxisti romani, non prima di aver dichiarato che sosterrà una politica di liberalizzazioni.
Quando si trattò di attuare il decreto Bersani che prevedeva di porre fine al contingentamento delle licenze nel tentativo di aumentare il numero dei taxi in circolazione la lobby dei tassisti, particolarmente forte e agguerrita a Roma, ne boicottò l’applicazione.
La decisione di candidare nelle file del PDL il leader di tale protesta la dice lunga sulla coerenza e la convinzione con la quale il centrodestra intende combattere quelle rendite di posizione che ingessano il mercato e penalizzano i cittadini.
La stessa identica incoerenza si manifesta sulla questione di Alitalia. Berlusconi, subendo le pressioni degli alleati leghisti, ne difende l’italianità, fingendo di non sapere che la situazione della nostra compagnia di bandiera è ad un passo dal fallimento.
Anche in questo caso però non si tratta di una novità. Nel 2004 il suo governo intervenne per salvare Alitalia. I risultati sono sotto gli occhi di tutti: Alitalia ha continuato a collezionare debiti e oggi è sull’orlo del collasso.

Wilmer Ronzani

Biella, 10 Marzo 2008

Cookie policy - Preferenze Cookie

 

Login